domenica 20 marzo 2016

Étretat, una perla della Normandia



Per molto tempo ho pensato alla Normandia come il luogo dello sbarco degli alleati durante la seconda guerra mondiale. 
Un posto triste e carico di eventi nefasti. 

Per questi motivi non avevo mai pensato di poter fare un viaggio da quelle parti perché, conoscendomi, mi sarei rattristata troppo pensando alla drammaticità degli avvenimenti accaduti. 

lunedì 14 marzo 2016

Fede e cultura, una Taranto da non perdere a Pasqua

A Pasqua non deve mai mancare una visita a Taranto. 

E sai perché? 

Perchè i Riti della Settimana Santa che fanno a Taranto per me sono unici al mondo.                     Cominciano la notte del giovedì Santo con l'uscita della processione dell'Addolorata dalla Chiesa di San Domenico Maggiore - che si conclude la mattina del venerdì - e proseguono la sera del venerdì con l'uscita della processione dei Misteri, che simboleggiano la passione di Gesù Cristo, dalla Chiesa del Carmine per rientrare il sabato mattina. 



Ogni anno i riti pasquali a Taranto sono seguiti da moltissime persone provenienti da ogni dove.
L'atmosfera è solenne e al tempo stesso malinconica e ci si immerge nell'autentico significato della Pasqua.


Tutte le statue vengono portate in spalla dai confratelli delle congreghe, preceduti dagli incappucciati e scalzi "perdune", vestiti con l'abito tradizionale lungo e bianco e con il capo completamente coperto da un cappuccio che presenta solo due fori all'altezza degli occhi. 
Procedono con un' andatura cadenzata e molto lenta che viene chiamata "nazzicata", un pò come dondolare.

Questi ultimi sono seguiti poi dalle bande che eseguono le marce funebri ed infine i fedeli che chiudono la processione. 

Il momento più spirituale e ricco di valore religioso, il momento in cui il silenzio diventa il protagonista principale e si carica di emozioni, è il rientro della processione dei Misteri la mattina del sabato quando con tre colpi di bordone al portone della Chiesa del Carmine si concludono i riti della Settimana Santa tra gli applausi e le lacrime dei presenti.